Lotta alla processionaria del pino - Comune di Gatteo

Aree tematiche | Animali | Lotta alla processionaria del pino - Comune di Gatteo

Lotta alla processionaria del pino

La Processionaria del pino è una farfalla le cui larve (o bruchi) si sviluppano su Conifere, pini in particolare, arrecando danni alle piante e causando a persone e animali azioni epidermiche e allergiche.I bruchi di processionaria sono presenti, dall'autunno fino alla primavera successiva, sui pini, dove si nutrono delle foglie aghiformi e dove si rifugiano, per difendersi dai rigori dell'inverno, in nidi fatti da fili di seta. Solo quando raggiungono la maturità scendono dal tronco in lunghe file e si interrano per trasformarsi dapprima in crisalide e poi in adulto. 

Che danni  provoca?

Nel Comune di Gatteo si registra la massiccia presenza di piante di “pino”. Sono molto diffuse sia nella parte pubblica del territorio (viali, parchi, ecc.) quanto nelle aree di proprietà privata (giardini). 

Le piante di pino sono oggetto di aggressione da parte delle larve dell’insetto, le quali si nutrono degli aghi di pino determinando disseccamenti della chioma e defogliazioni anche di forte entità. Le maggiori infestazioni interessano principalmente le piante situate in aree soleggiate.

Le larve svernanti risultano pericolose anche per l’uomo, in quanto sono provviste di peli urticanti che, liberati nell’ambiente e trasportati dal vento possono provocare irritazioni cutanee, oculari, alle mucose ed alle vie respiratorie.

Cosa fare?

L’Amministrazione comunale provvede già da anni, relativamente alla parte pubblica, all’esecuzione di interventi mirati a combattere, o quanto meno a contenere, il diffondersi di detto insetto ma affinché i trattamenti possano avere efficacia è fondamentale che anche i privati, proprietari di piante di pino, provvedano a loro cura e spese alla lotta alla “processionaria”.

Considerato il ciclo vitale dell’insetto, è importante attivarsi seguendo il seguente calendario:
 

  • INIZIO OTTOBRE: si effettuano trattamenti mediante irrorazione delle chiome con insetticida microbiologico a base di Bacillus thuringiensis kurstaki (il prodotto è innocuo per l’uomo, i vertebrati e gli insetti utili in genere).
  • GENNAIO/FEBBRAIO: è il momento di effettuare la raccolta nidi tagliando i rami su cui questi sono costruiti e distruggendoli mediante bruciatura. Si raccomanda a chi esegue questa operazione di proteggersi e adottare la massima cautela per evitare ogni contatto con i peli urticanti delle larve;
  • GIUGNO: installare trappole a feromoni sessuali per la cattura dei maschi adulti in numero di una, massimo due, a giardino;


Per informazioni e segnalazioni:

Comune di Gatteo
Tel. 0541/935538
Ufficio Protezione Ambientale
Rita Natali 
oppure
Tel. 0541/935521
URP (Ufficio per le Relazioni con il Pubblico)

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (2 valutazioni)